Suicide Squad

suicide-squad

Un po’ ce lo potevamo aspettare: quando intorno ai film c’è così tanto hype, di solito si rivelano deludenti.
Eppure, mentre ieri sera compravo il biglietto del cinema per vedere Suicide Squad, speravo fortemente che non fosse così.
Okay, lo hanno presentato come il film dell’anno, e avrebbe potuto esserlo davvero, se solo il nuovo capitolo della DC avesse avuto il coraggio di essere davvero sopra le righe e non facesse solo finta di esserlo. Purtroppo però non è stato così. (altro…)

Approfondisci

Arma Infero – Il Mastro di Forgia di Fabio Carta

ArmaInfero

Oggi parlo di Arma Infero – Il Mastro di Forgia, romanzo d’esordio di Fabio Carta.
Sono passati mesi da quando Fabio Carta mi ha chiesto di recensire Arma Infero. Ammetto che, un po’ per pigrizia un po’ per il lavoro che a periodi mi lascia pochissimo spazio per le recensioni, il romanzo è rimasto avviato per un bel po’ senza che io mi decidessi a finirlo (a mia discolpa posso dire il romanzo è corposo, quasi duemila pagine su Kindle!). (altro…)

Approfondisci

Real Mars di Alessandro Vietti

Real-Mars-Cop-663x900

Interrompo il periodo di silenzio con la recensione di Real Mars di Alessandro Vietti, il secondo autore italiano pubblicato da quei bravi ragazzi di Zona 42 (il primo è Dimenticami Trovami Sognami di Andrea Viscusi).
In Real Mars la prima spedizione dell’uomo su Marte diviene il “soggetto” per un reality show trasmesso a livello globale.
(altro…)

Approfondisci

Le letture di Aprile

leggere_ebook-650x320

Lo confesso, a Aprile ho dormito un po’ con le letture. Ho acquistato una cosa come 15 ebook e ne ho letti 3: brava, bene, continua così. Non sono state letture particolarmente intense, ma devo dire che sono state piacevoli, e di questi tempi tutto quello che distrae un po’ dalla triste realtà va sempre benissimo (yeah, l’ottimismo è il profumo della vita…). Ecco dunque i miei sollazzi di Aprile.

(altro…)

Approfondisci

Waterworld, il distopico trash che in fondo ci piace  

  Waterworld

Me lo ricordo ancora quando uscì Waterworld al cinema: facevo le elementari e intorno a Kevin Costner aleggiava ancora l’alone di miticità di Robin Hood, il Principe dei Ladri.
Siccome già all’epoca il genere post apocalittico-distopico-trash mi affascinava, benché non fossi ancora capace di identificarlo come tale, il film mi piacque. Fui perciò dispiaciuta quando, qualche mese dopo, Waterworld diventò per tutti il film che aveva mandato in vacca Kevin Costner. A quel tempo attribuii il motivo dell’insuccesso all’ambientazione del film e conclusi che vivevo in un mondo in cui alla gran parte della gente faceva schifo quello che a me piaceva (e non era una conclusione sbagliata). (altro…)

Approfondisci

Le letture di Marzo

leggere-libro

Marzo è stato un mese di bellissime letture, e stavolta sono state anche più numerose perché mi sono ammalata e sono rimasta per quasi una settimana bloccata a letto. E cosa c’è di meglio che starsene sotto le coperte a leggere fantascienza? (altro…)

Approfondisci

Selezione Naturale di Tricia Sullivan

selezione_natura_tricia_sullivan

Recensire Selezione Naturale di Tricia Sullivan (romanzo finalista ai premi Arthur C. Clarke e BSFA) non è un’impresa semplice per diversi motivi. Uno di questi è che esula da così tanti canoni che, in qualunque modo la si metta, è molto difficile ricondurlo ai filoni narrativi più diffusi. Il secondo è che tentare di dare un’idea della sua complessità senza svelare per intero la trama è quasi impossibile, ma io comunque ci provo.  (altro…)

Approfondisci

MARZ, ovvero corti di fantascienza per tutti i gusti!

2169457

Questo week end ho scoperto MARZ, un sito che piacerà senz’altro agli appassionati di fantascienza (che, se ho fatto bene il mio dovere, dovrebbero bazzicare questo blog).
MARZ, acronimo di Monsters, Aliens, Robots, Zombies (già solo per il nome gli si vuol bene), raccoglie una serie di corti sci-fi di tutte le epoche e di tutte le nazioni. Il sito è diviso in quattro sezioni, che sono proprio Monsters, Aliens, Robots e Zombies, ciascuna delle quali raccoglie corti dedicati.
Per quel che ho potuto vedere, i corti sono tutti di ottima qualità.
Qua vi posto una selezione dei miei preferiti, ma vi consiglio vivamente di andare a spulciare nell’archivio di MARZ: non rimarrete delusi neanche un po’!

(altro…)

Approfondisci

Le letture di Febbraio

0282

Quest’anno per la prima volta sono stata invitata a votare per il Premio Italia 2016 e la cosa mi rende felice. Finalmente posso prendere anch’io parte a questo mondo le cui dinamiche mi sono sempre rimaste un po’ oscure! (altro…)

Approfondisci