Di roditori, salamandre e altri animali “badass”: The Builders di Daniel Polanski

The Builders di Daniel Polansky

Poteva una fan esagitata di Blacksad come me non leggere un libro dove i protagonisti sono tutti animali? Certo che no.
The Builders di Daniel Polanski, edito da Acheron Books, è stato il primo acquisto che ho fatto quest’anno alla Festa dell’Unicorno (l’ho acquistato letteralmente appena ho messo piede nella fiera, visto che ho trovato subito lo stand di Acheron).

(altro…)

Approfondisci

“Le mille facce della stessa moneta” di Francesco Nucera

piatto_Le_mille_facce_della_stessa_moneta

 

Anche se in questo periodo scrivo meno recensioni, non significa che sto leggendo di meno.
In realtà leggo più libri rispetto a prima, solo che ultimamente, oltre agli immancabili romanzi di fantascienza, alla mia pila di libri vicino al letto si sono aggiunte anche altre letture: saggistica (tanta), narrativa non di genere, raccolte di racconti.

Il libro di cui vorrei parlare oggi è, infatti, una raccolta di racconti che ho finito di leggere di recente. Non solo perché l’autore è un “collega” di contest letterari, ma anche perché, per quanto riguarda la narrativa, ultimamente le raccolte di racconti sono le letture che ricerco di più, e libri come questo mi fanno anche capire perché.

La raccolta di racconti in questione è “Le mille facce della stessa moneta”, scritto da Francesco Nucera e pubblicato da AUGH! Edizioni. È composta da 11 storie, alcune lunghe, altre molto brevi. Non c’è un unico genere di riferimento ma molti, dallo psicologico al drammatico, dal noir all’onirico fino alla distopia. (altro…)

Approfondisci

Minuti Contati, il contest letterario più veloce del web!

schermata-2016-10-11-alle-18-51-02

È già da un po’ di tempo che voglio scrivere di Minuti Contati, un contest letterario a cui partecipo ormai da un anno e mezzo a questa parte (Sic!).

L’ho conosciuto grazie a Dario Tonani, che ha patrocinato l’edizione di Minuti Contati del lontano Aprile 2015. Ho partecipato così, tanto per provare, ed è andata a finire che mi sono divertita così tanto che ho deciso di fare anche le edizioni successive. Com’è, come non è, siamo a Ottobre 2016 e io sto ancora partecipando. (altro…)

Approfondisci

MARZ, ovvero corti di fantascienza per tutti i gusti!

2169457

Questo week end ho scoperto MARZ, un sito che piacerà senz’altro agli appassionati di fantascienza (che, se ho fatto bene il mio dovere, dovrebbero bazzicare questo blog).
MARZ, acronimo di Monsters, Aliens, Robots, Zombies (già solo per il nome gli si vuol bene), raccoglie una serie di corti sci-fi di tutte le epoche e di tutte le nazioni. Il sito è diviso in quattro sezioni, che sono proprio Monsters, Aliens, Robots e Zombies, ciascuna delle quali raccoglie corti dedicati.
Per quel che ho potuto vedere, i corti sono tutti di ottima qualità.
Qua vi posto una selezione dei miei preferiti, ma vi consiglio vivamente di andare a spulciare nell’archivio di MARZ: non rimarrete delusi neanche un po’!

(altro…)

Approfondisci

Golem di LRNZ

Golem LRNZ

Sono sempre molto contenta quando un autore italiano si confronta con la fantascienza, specie se, quando lo fa, tira fuori uno dei prodotti più ambiziosi e interessanti che ci siano in Italia nell’ambito dei graphic novel (e non solo!).
Stiamo parlando di Golem, opera prima di Lorenzo Ceccotti (alias LRNZ), un graphic novel di genere sci-fi ambientato in un’Italia orwelliana. (altro…)

Approfondisci

Su Sword Art Online e sul restare intrappolati nella realtà virtuale

italia_streaming13-U1050362895555QVG--990x556@LaStampa.it

Capita che certe sere sei un po’ stressata, mediamente scazzata e vagamente depressa, non sai nemmeno tu di cosa hai voglia e allora girellando per Netflix ti attacchi alla prima cosa che ti sembra vagamente interessante.

Ecco come sono finita a vedere la prima puntata di Sword Art Online, un anime che almeno dalla descrizione prometteva bene, sennonché poi è risultato una ciofeca.
La trama in breve: Siamo nel futuro, la realtà virtuale è all’ordine del giorno, centinaia di giocatori online sono intrappolati in un videogioco e solo Kirito, il protagonista, può salvarli. (altro…)

Approfondisci

Un sabato a Stranimondi!

12115547_10208130601967885_9146593117585975802_n

Sabato scorso sono stata a Stranimondi, il festival del libro fantastico che si è tenuto a Milano di cui avevo accennato qui qualche settimana fa. 
Il festival ha avuto un ricco programma di eventi tra presentazioni di libri, dibattiti, mostre e incontri con autori, oltre che l’immancabile esposizione di libri di genere fantastico/fantascientifico. (altro…)

Approfondisci

Strani Mondi: il festival del libro fantastico a ottobre a Milano

stranimondi

Vi vedo, cari lettori. Voi a cui piace la fantascienza, che avete divorato l’Uomo di Marte in una nottata, che sulle bancarelle cercate gli Urania e ve li portate a casa come se fossero cuccioli abbandonati, che fate ampi dibattiti su Interstellar, che quando vi fanno la domanda: “se potessi far rivivere un personaggio famoso, chi faresti rivivere?” pensate subito a Dick, che tenete la Trilogia della Fondazione di Asimov sul comodino anche se l’avete letto già due volte, che citate Star Trek almeno una volta al giorno, che piangete ancora dopo la settantatreesima volta che rivedete E.T. e vi chiedete preoccupati se Star Wars in mano alla Disney diventerà una cagata pazzesca.

Voi, proprio voi, sappiate che vi stimo. Ed è per questo che vi segnalo un evento che non vi vorrete perdere.

Parlo di Strani Mondi, il festival dedicato alla Fantascienza che si terrà a Milano il 10 e l’11 ottobre, organizzato da un po’ di brava gente tra cui Delos Book, Delos Digital, Zona 42 e Edizioni Hypnosis.

Oltre a esserci una bella esposizione di libri di fantascienza e fantastico, ci saranno anche ospiti importanti dall’Italia e dall’estero (Aliette de Bodard e Bruce Sterling, tanto per dirne un paio), incontri, dibattiti, presentazioni e un altro bel po’ di roba consultabile qui.

Essendo appena nato, il festival ha avviato un kickstarter: le cifre sono totalmente accessibili per cui sarebbe bello se poteste partecipare.

Anche perché sennò che figura ci facciamo? Ci lamentiamo che la fantascienza è morta, che in Italia non si fa mai niente, non ci sono manifestazioni non ci sono festival non ci sono incontri blablabla gnegnegne yadayadayada e poi quando qualcuno organizza qualcosa facciamo quelli che sperano ci pensi qualcun altro.

Forza gente strana!  Ci vediamo a ottobre a Strani Mondi! :)

Approfondisci